Pozzo nero: tutto quello che c’è da sapere per non avere problemi

Il pozzo nero è una vasca sotterranea che si usa per raccogliere le acqua di scarico quando non è possibile collegarsi alla rete fognaria. La casa può esser troppo lontana dalla rete pubblica oppure la rete è poco sviluppata.

Il pozzo nero non ha dei particolari sistemi di funzionamento e non occorre fare nulla di particolare perché il pozzo si occupi del suo lavoro. L’intero pozzo nero funziona per dei principi naturali. Il primo principio che agisce sul pozzo nero riguarda il sistema con cui si sperano i materiali all’interno del pozzo nero. negli scarichi di wc, doccia, lavandini, lavatrice, vaca, lavastoviglie etc. non c’è solo acqua ma ci possono essere anche altre parti solide. La differenza di peso è ciò che divide gli elementi dentro il pozzo. Le parte più pesante e solida finisce sul fondo del pozzo dove si deposita e sedimenta con il passare del tempo. Invece, la parti che sono più leggere sono solite galleggiare sul pelo dell’acqua proprio perché sono più leggere. Non solo la differenza di peso, ma dentro il pozzo si forma una colonia di microorganismi e batteri ce sono in grado di digerire parte delle sostanze presenti. In modo del tutto naturale, arrivano batteri e altri organismi che sono egli spazzini naturali: il loro compito è quello di digerire alcuni elementi presenti nel pozzo, dando il via una parziale pulizia delle sostanze presenti all’interno.

Per far sì che il pozzo resti funzionante a lungo nel tempo senza avere problemi, allora si devono avere un paio di attenzioni. Anzitutto, per non avere troppi materiali pensati dentro il pozzo, è sempre meglio fare attenzione a come si usano gli scarichi di casa ed evitare di buttare dentro cose diverse dalla sola acqua. È meglio fare attenzione e imparare a utilizzare gli scarichi di casa in modo appropriato. Eventuali oggetti estranei ma anche sostanze chimiche come i detersivi e saponi per pulire possono avere un effetto negativo sulla colonia batterica.

Per info e / o prenotazioni: www.gruppopiatti.com