Perché ristrutturare il bagno? 5 ottime ragioni

Dare un nuovo stile

Ristrutturare ora il vostro bagno così da dargli un nuovo stile che vi piaccia di più. Il bagno è uno di quegli ambienti che se ha uno stile un po’ datato si nota subito: se volete rimodernarlo, il momento migliore quello della ristrutturazione bagno a Roma. Non è obbligatorio avviare lavori di ristrutturazione in tutta la casa ma potte mettere mano solamente al bagno. Gli stili tra cui potete scegliere sono davvero molti: moderno, etnico, vintage, provenzale, etc.

Sostituire le ceramiche

Se le ceramiche del vostro bagno sono vecchie e orami hanno perso la loro brillantezza, potete sostituirle durante i lavori di una ristrutturazione. Oggi per i sanitari sono molto indicati quelli sospesi che hanno un bellissimo effetto. Il lavandino ci vuole bello grande e profondo in maniera da poterci anche fare il bucato. La vasca da bagno oggi è più compatta, sagomata per una maggiore comodità.

Togliere la vasca da bagno

Se non volete più la vasca da bagno, potete decidere di sostituirla durate i lavori di ristrutturazione bagno a Roma. la vasca in muratura che è scomoda e molto ingombrante viene tolta e viene messo un pratico box doccia, che è la soluzione migliore anche per gli anziani che possono avere difficoltà ad entrare e uscire dalla vasca.

Migliorare l’isolamento

Uno dei motivi per cui avviare ora una ristrutturazione bagno a Roma è il miglioramento dell’isolamento termico: potete infatti far realizzare un piccolo cappotto termico che impedisca lo scambio di calore tra dentro e fuori per avere un bagno più caldo e libero dall’eccesso di umidità, responsabile primario della comparsa della fastidiosa, ostinata e pericolosa per la salute muffa.

Avere accesso alle detrazioni fiscali

Se decidete di ristrutturare il vostro bagno entro l’anno, avete la possibilità di accedere a delle agevolazioni fiscali davvero super vantaggiose che hanno proprio lo scopo di stimolare le ristrutturazioni edilizie. Tutto quello che spendete potete detrarlo e vi verrà restituita metà della somma spesa nel tempo di 10 anni.