La pressione della caldaia: come si controlla e come si correggere

Ci sono diversi controlli che un valido caldaista deve eseguire quando si tratta di revisione annuale della caldaia. Tra gli interventi che è doveroso che segua c’è anche il controllo della pressione.

Come verificare la pressione

Nell calide più datate, l’indicatore che segnala il livello della pressione è messo sulla parte frontale. Basta che la lancetta sia compresa tra 1 e 2 Bar per no avere nessun tipo di problema o disagio. Le caldaie più moderne hanno tutti gli indicatori condensati sul display. In generale, basta spingere il pulsante più volte e visualizzare tutti i valori fino a quando no si trova quello seguito dall’unità di misura Bar: equala è la pressione. Anche in questo caso, deve esser contenuta nei limiti visti prima.

Cosa fare quando è bassa

Quando la pressione è al di sotto di 1 Bar, è troppo bassa e possono esserci seri problemi. Per esempio, non esce acqua calda dal rubinetto e inoltre i termosifoni non si scaldano come dovrebbero. Per risolvere il problema, il tecnico può aprire una per una le valvole di sfiato dei termosifoni per far uscire eventuale vapore e aria nel circuito. Possono esserci anche delle perdite dovute magari a una guarnizione che non tiene più. La guarnizione viene sostituta e non ci sono più predite che fanno abbassare la pressione. Per far risalire poi la pressione basta aprire la valvola di ingresso dell’acqua posta sotto alla caldaia.

Cosa fare quando è alta

Quino la pressione è al di sopra del valore limite di 2 Bar, allora è troppo alta. quando si ha una situazione di questo tipo, ci sono minori disagi e può esser che ci voglia più tempo per accorgersi del problema. La pressione alta però, a lungo andare, può provocare dei danni. L’eccessiva pressione mette sotto sforzo alcuni componenti che si possono rompere e danneggiare. Inoltre, lungo il circuito, l’eccessiva pressione può provocare delle perdite di acqua. Chi vede delle goccioline scendere dalla caldaia, verifichi subito la pressione e chiami il tecnico.

Per dettagli più specifici, clicca qui www.assistenzacaldaie-berettaroma.it