La caldaia perde acqua: cosa fare

L’autunno è arrivato, le temperature sono scese e stiamo cominciando a buttare un occhio alla nostra caldaia chiedendoci se tra un po’ di tempo non sia il caso di accenderla. Certo però, se non l’abbiamo fatta controllare dallo scorso inverno, potremmo trovarci ad avere qualche problema.

Nel caso, sul sito www.assistenzacaldaieroma.cloud si possono trovare servizi di assistenza fornita da personale specializzato in grado di occuparsi del funzionamento, della manutenzione e di ogni problematica intercorsa alla nostra caldaia.

E’ comune sicuramente dover affrontare malfunzionamenti dello strumento, soprattutto quando questo è spento da diverso tempo. Tra i guasti comuni ci sono ad esempio le perdite d’acqua. La caldaia perde acqua: qual è il motivo e cosa fare quando succede.

Perché la caldaia perde acqua

 

Quando giunge il freddo e ci apprestiamo ad avviare la caldaia, apriamo al contempo l’acqua calda dal rubinetto. Notiamo però che il pavimento sottostante è bagnato. La caldaia dunque perde acqua. Come mai succede questo problema?

Le perdite di acqua della caldaia sono un guasto molto comune e anche pericoloso: possiamo scivolare e farci male oppure nei paraggi possono esserci prese di corrente elettrica e può verificarsi un grave incidente domestico.

Le cause del verificarsi di perdite d’acqua dalla caldaia, possono ricondursi a una problematica di pressione dell’acqua troppo alta. Quando la pressione è eccessivamente elevata, la valvola di sfogo dello strumento fa fuoriuscire l’acqua come per porre un freno all’incremento che giudica sbagliato. Per questo motivo vediamo il pavimento bagnato.

Cosa fare

 

Cosa fare quando la caldaia perde acqua? Come possiamo risolvere l’increscioso problema delle perdite? Nel paragrafo precedente abbiamo detto che il problema può essere dovuto alla pressione dell’acqua troppo alta quindi possiamo provare ad abbassarla.

Un altro rimedio può consistere nel provare a svitare la valvola dei termosifoni e far uscire l’acqua. Si possono infine controllare i raccordi, i tubi, le guarnizioni della caldaia. Se dopo tutti questi tentativi le perdite dovessero persistere, si dovrà necessariamente chiamare  un tecnico specializzato che venga a constatare il problema e la sua causa, per risolvere il tutto in maniera finale e definitiva.