Asciugatrice a gas: comoda, veloce, economica

Sei ancora tra quelli che considerano vecchia e un po’ demodé l’asciugatrice a gas? Con ogni probabilità non sei a conoscenza di alcuni fattori e di alcune caratteristiche specifiche che rendono un’asciugatrice di questo tipo di gran lunga preferibile rispetto ai più moderni modelli elettrici, quelli comunemente disponibili nei negozi di elettrodomestici.

Un passo indietro, in questo caso, potrebbe essere d’aiuto per capire cos’è, come funziona e a cosa serve davvero un’asciugatrice e perché optare per un modello a gas potrebbe rappresentare, in qualche caso, la scelta migliore. Come suggerisce la stessa parola, innanzitutto, un’asciugatrice è un particolare elettrodomestico che ha come funzione principale quella di asciugare il bucato – i modelli più recenti hanno anche programmi anti-pieghe per esempio o che permettono di minimizzare lo sforzo da compiere al momento dello stiro, eccetera, ma che vanno al di là della natura essenziale di un’asciugatrice. Si tratta, insomma, di un’alleata irrinunciabile per chi vive in appartamento, ha poco spazio dove stendere ad asciugare i panni o poco tempo per aspettare che lo siano. Soprattutto durante l’inverno, infatti, fare la lavatrice può trasformarsi in una vera e propria piccola odissea: la pioggia o la neve, l’umidità, il freddo e le brutte giornate moltiplicano il tempo necessario perché i vestiti si asciughino…e non tutti, e non sempre, possono aspettare! In queste occasioni un’asciugatrice a gas è, appunto, la soluzione migliore.

Asciugatrice a gas: perché preferirla ai tradizionali modelli elettrici

  • È innanzitutto più veloce, qualità tutt’altro che trascurabile se si considera che la ragione per cui si sceglie di avere a casa un’asciugatrice è appunto la necessità di tagliare i tempi del bucato. Lo è perché, al contrario di quelle che funzionano con un sistema elettrico, riesce a raggiungere più velocemente le temperature più alte e di conseguenza anche il processo di asciugatura è più rapido, senza che questo implichi il rischio di rovinare i panni.
  • È più economica. Non al momento dell’acquisto, certo: anche se in commercio ne esistono ormai di diversi modelli e di diverse fasce di prezzo, a parità di caratteristiche tecniche, un’asciugatrice a gas è mediamente più costosa di una elettrica. È sulla bolletta, però, che si risparmia di più: com’è facile immaginare, infatti, un’asciugatrice di questo tipo pesa su quella del gas e non so quella dell’energia elettrica e, confrontando i prezzi dei due allacciamenti, il risparmio è assicurato.
  • Ha dalla sua la praticità. Chi ha un’asciugatrice a gas, infatti, sa bene che non dovrebbe utilizzarla mentre sono accesi altri grandi elettrodomestici (forno, stufe, phon) per evitare un sovraccarico: questo problema non si pone invece per un’asciugatrice a gas, che può essere usata quindi anche mentre si svolgono altre faccende domestiche con un risparmio che è anche di tempo. In più, esattamente come per la sua sorella elettrica, esistono ormai in commercio diversi modelli, con capienza e carico diversi e che si adattano perciò alle esigenze di tutti, anche di famiglie numerose e di chi fa molte lavatrici.