Il tango argentino: un ballo sensuale di umili origini

Il corso di tango è un’occasione per fare un’attività con il proprio partener ma anche no, infatti è possibile andare al corso di tango senza avere un compagno fisso dato che lo trova là. Nel tango, è la donna a scegliere il suo partner e non l’uomo che invita al dona a ballare. Uno dei motivi per cui il tango è tanto amato è che si tratta di una danza molto sensuale fatta non solo di passi ma anche di sguardi, fatto che spinge sempre più persone a iscriversi a un corso di tango.

Le sue origini

Oltre a essere un ballo, il tango è anche in genere di musica che lo accompagna questa danza. Spesso si parla di tango argentino perché questo danza nasce procoio in Argentina come ballo popolare. Infatti, non è nato come ballo da sala come invece nel caso del valzer, per fare un esempio. Queste umili origini hanno fatto sì che il tango fosse ritenuto una danza disdicevole e volgare.  Solo nel corso degli anni, le movenze e i passi sono stati codificati, elevando il tango a una danza più nobile che arriva anche in Europa.

La gestualità molto sensuale e i giochi di sguardi tra i due partener ne hanno da subito fatto un ballo rivoluzionario. Una particolarità del tango è che si tratta di un allo che non inizia nel momento in cui i due si mettono in pozione in pista ma ben prima, cioè quando i due si avvistano e iniziano un gioco di sguardi che li porterà solo in un secondo attimo sulla pista.

Tutti quelli che subiscono il fascino di questo ballo nato in America latina, più precisamente in Argentina, oggi possono imparare da zero, anche in età avanzata non per forza da piccoli, queste movenze che fanno riscoprire anche la propria sensualità e fanno riavvicinare i partener. Infatti non è raro che una terapista di coppia prescriva un’attività da fare insieme come il tango argentino.

Altre info sui corsi di ballo sono sul portale dedicato www.scuoladidanza.net