Gestione della raccolta differenziata: che cosa fare con i materiali più particolari

In generale, pare che la gestione della raccolta differenziata domestica vada abbastanza bene. Dopo l’introduzione della tari Roma, la maggior parte dei cittadini capito come differenziare i rifiuti. Tuttavia, ci sono alcuni prodotti difficile da gestire E smaltire correttamente. Per capire che cosa fare quando vi trovate in questa situazione, basta leggere di seguito.

Gli elettrodomestici

Tutti i dispositivi elettronici a partire dai grandi elettrodomestici fino anche a quelli più piccoli come un frullatore a immersione, un alimentatore per telefoni smartphone, una lampada da tavolo etc. non possono mai essere gettati nella spazzatura, nemmeno nel bidone dell’indifferenziato. Ci sono diverse alternative per la loro gestione. Portarli presso il centro raccolta materiali più vicino, un servizio compreso nella tari Roma. In alternativa, si può prenotare un ritiro a domicilio. Infine, possibile anche portarli presso un negozio di elettrodomestici.

Gli indumenti

Un altro prodotto che spesso genera un po’ di confusione in merito a quale sia il miglior sistema per la loro gestione è rappresentato dalla categoria degli indumenti. Nel momento in cui questi prodotti sono logori e non possono essere riutilizzati possono essere gettati nell’indifferenziato. Se invece sono ancora in buone condizioni, possono essere buttati nei cassonetti appositi che spesso sono gestiti da opere di carità. Si possono anche portare direttamente presso tutte quelle associazioni che si aspettano di raccogliere vestiario per i meno fortunati.

E se gli indumenti da buttare sono comunque tanti, E sia in buone che in cattive condizioni, bisogna recarsi presso l’isola ecologica più vicina o al centro raccolta materiali.

Gli ingombranti

Prendono il nome di ingombranti tutti quei prodotti che hanno una certa mole. Se rifiuto È più grande di un bidone della raccolta a domicilio prevista dalla tari Roma, allora è un ingombrante. Può trattarsi di materassi, cuscini, arredi, imbottiti, etc. che vanno sempre portati presso la discarica autorizzata più vicina. Si può anche pensare di farli ritirare a domicilio, come servizio spesso incluso nel pagamento della tari Roma.