Come realizzare i migliori pieghevoli e dépliant per le proprie promozioni

Quando si mette in piedi una buona strategia di marketing cartaceo è necessario entrare nell’ottica che ogni piccolo dettaglio di volantini, brochure, pieghevoli e dépliant può fare la differenza. Infatti bisogna sempre pensare che qualcuno che non conosce il nostro punto vendita o la nostra attività potrebbe prendere in mano quel prodotto, leggerlo e proprio in quel momento decidere se provarci o non provarci.

Strutturare bene la propria pubblicità cartacea, insomma, può far decollare i propri affari o arrestarli, così come anche il marketing digitale. Delle buone promozioni sul web e su cartaceo sono indispensabili per arrivare a quante più persone possibili e una forma di pubblicità non esclude l’altra, ma anzi la completa e deve combaciare.

Come rendere speciali pieghevoli e dépliant

Sui supporti cartacei, indipendentemente dalla tipologia, vanno riportate tutte le informazioni necessarie, ma senza dilungarsi troppo perché è scientificamente provato che altrimenti non sono letti. Il testo contenuto deve essere di conseguenza essenziale e chiaro, senza fare lunghi e noiosi giri di parole. Già dal titolo si deve intuire il messaggio del volantino: “Inaugurazione nuovo centro estetico”, “Anticipazione sconti estivi” etc. A questo seguirà il testo di spiegazione che indichi i dettagli dell’offerta in poche parole. Ben vengano elenchi puntati, sempre più di facile comprensione.

Sul dépliant, anche sul retro, vanno riportati i contatti dell’azienda, come indirizzo, e-mail, numero di telefono. La presenza d’immagini (necessariamente di buona qualità) deve agevolare la comprensione del messaggio, ma non distrarre dal testo scritto. In generale si consiglia l’utilizzo di pochi colori, per non creare caos. Il carattere utilizzato per i testi deve essere chiaro e limpido, nonché delle dimensioni minime per leggere tranquillamente. È importante ricordare che il prodotto deve essere di alta qualità: un pieghevole stampato su carta straccia, con errori o qualità di stampa bassa si tradurrà con un’idea della vostra azienda come negativa, poco seria e mal curata.

Distribuire i propri prodotti al proprio target

Quando si struttura il proprio depliant e anche quando si tratta di distribuirlo, è bene scegliere il proprio target perché in base a quello potrebbero cambiare tempi e, soprattutto, modi. Se il dépliant ha lo scopo di proporre promozioni o eventi a tempo determinato, è bene fare una distribuzione attiva con del volantinaggio fatto di persona. Se si punta alle famiglie si distribuiranno i volantini nei pressi di supermercati, se si punta ai giovani, invece, nei pressi di qualche centro sportivo o di qualche locale da aperitivi.

In alternativa, con il permesso dei relativi commercianti, si possono anche mettere i volantini in supermercati, bar e ristoranti o anche imbucandoli nelle cassette della posta di tutta la città. È bene tuttavia ricordare che la distribuzione “a tappeto” non è sempre utile e prevede molto spreco di materiale perché sicuramente nella maggior parte dei casi il volantino arriva a un target che non corrisponde al proprio e che non ha nulla a che vedere con i nostri prodotti o servizi. In aggiunta ai semplici dépliant “portatili” sarebbe bene appendere qui e là per la città qualche cartellone pubblicitario, affisso in punti strategici.