Candida Albicans: che cos’è, sintomi, cause e rimedi

La Candida Albicans è un fungo che si trova in modo naturale nel tratto intestinale. Si tratta di un lievito che facilita la digestione degli zuccheri, facendoli fermentare. La flora batterica presente nell’intestino tiene sotto controllo la crescita di questo lievito che in casi particolari può crescere e creare colonie micotiche che colpiscono il corpo.

Le cause

Le cause che possono portare alla proliferazione eccessiva del fungo della candida possono essere diversi. Un regime alimentare fatto di troppi cibi spazzatura può aumentare la proliferazione del lievito come anche l’assunzione di farmaci, antibiotici e pillole contraccettive che interferiscono con l’equilibrio batterico. Alcol, droghe fumo sono anche questa volta coinvolti. Inoltre, ci possono essere situazioni stressanti che fanno diminuire l’attività della flora intestinale. Se la candida trova delle condizioni favorevoli, si moltiplica creando colonie micotiche che arrivano fino in bocca o anche ai genitali.

Va anche detto che la trasmissione può essere avvenuta a livello sessuale, senza che ci siano state delle cause corporee.

I sintomi

I sintomi della Candida Albicans sono davvero moltissimi e si possono dividere in base al tipo di apparato che colpiscono. A livello intestinale, la candidosi può essere segnalata da difficoltà nella digestione, pancia gonfia, gas, diarrea e colon irritabile. Per quanto riguarda la bocca, si possono presentare delle macchie bianche, comunemente chiamato mughetto. Mal di testa, difficoltà a concentrarsi, depressione, irritabilità e cali di umore fanno parte del quadro dei sintomi. Per quanto riguarda la pelle, la candida può provocare funghi su mani e piedi, specialmente sulle unghie, ma ci sono anche rusch cutaneo, rossore e acne.

Per quanto riguarda l’apparato genitale si devono fare delle distinzioni tra maschi e femminei. Nelle donne, la proliferazione della candida provoca prurito, rossore, dolore nella minzione e nei rapporti, odore sgradevole e predite vaginali che assomigliando un po’ alla ricotta, molto caratteristiche e che da sole indicano già la presenza del micelio.

Negli uomini i sintomi non sono così evidenti ma ciò non vuol dire che la candida non colpisca anche i maschi. I sintomi più comuni dalla candidosi sono rossore e macchie bianche sul glande. Le mucose del pene si presentano come secche e screpolate. Altri sintomi sono fastidio nella minzione e nel rapporto sessuale.

I rimedi possibili

Quando si è affetti da candidosi si consiglia anzitutto di andare dal ginecologo o urologo per avere una prescrizione che possa aiutare a combattere il fungo. In sostengo alla terapia farmacologica, è bene indossare biancheria intima di cotone ed evitare indumenti stretti che non lascino respirare la zona. Meglio anche correggere la dieta e stare lontani per un po’ da cibi che contengono troppi zuccheri, lieviti e farine poiché alimentano la candida facendola crescere ancora di più. Ovviamente, droghe, alcool e fumo vanno eliminati del tutto. Aumentare il consumo di frutta, verdura a altri alimenti contenti fibre può esser di aiuto. Per combattere lo stress e riportare la flora batterica a uno stato corretto, può esser di aiuto lo yoga, il training autogeno oppure praticare uno sport.

Se vuoi avere ulteriori dettagli, clicca qui www.candida-albicans.it